domenica 18 giugno 2017

COME L'ULTIMO RIGORE - copie in vendita da domani

Ciao a tutti, e buona domenica.

In questi giorni molti di voi mi hanno fatto sapere di voler acquistare una copia con dedica di COME L'ULTIMO RIGORE. Grazie per tutto il vostro affetto, davvero.

Le copie saranno in vendita dalle ore 10 di domani 19 giugno sul solito sito, questo. Adesso il sito è chiuso, ma non vi preoccupate: da domani sarà accessibile, e tutti potranno acquistare.
Ho scelto di fare in questo modo perché non ho molte copie a disposizione, e ci tengo a che tutti abbiano la stessa opportunità di partenza per l'acquisto.

Dalle ore 10 di domani il sito sarà visibile, e chiuderà quando tutte le copie a mia disposizione saranno vendute.
Ci saranno come al solito 2 prezzi di vendita, a seconda della spedizione che sceglierete:
- spedizione ordinaria (13 euro)
- spedizione tracciabile (16 euro)

Sul sito troverete tutte le info dettagliate; vi invito a leggerle bene prima di completare l'acquisto.

Grazie ancora per questa dimostrazione di affetto.
Segnate l'ora, mi raccomando.

Buona giornata a tutti,
Ale

lunedì 12 giugno 2017

COME L'ULTIMO RIGORE: giveaway + copie per l'acquisto

Buon pomeriggio a tutti, e buon inizio di settimana.
Dalle mie parti è arrivata l'estate, e anche se ne sono felice perché andare al mare mi piace ammetto che tutto questo caldo mi ha già provata. Ma c'è di peggio, no? Tipo la sessione estiva. (Studenti, stringete i denti. Siate forti e cazzuti, e prendete a morsi i libri.)

Prima di entrare nel merito del post ci tengo a ringraziare tutte le persone che stanno leggendo Come l'ultimo rigore. Sono felice che questa storia a base di amore, calcio e amore e amore e amore vi stia piacendo. Grazie anche per i commenti pubblici e privati lasciati al libro: mi permettono di crescere, e sono un aiuto per i potenziali lettori che ancora non mi conoscono. Grazie davvero.

Se non avete ancora acquistato il libro, o se le copie cartacee fanno per voi, il contenuto di questo post potrebbe piacervi.
All'inizio di questo mese ho ordinato delle copie di COME L'ULTIMO RIGORE. Alcune saranno disponibili nell'ambito dei giveaway. Il primo, su Goodreads, è già iniziato. In palio c'è una copia autografata. Il vincitore sarà scelto automaticamente dal sito, e la copia sarà spedita da me non appena Goodreads mi farà avere l'indirizzo completo.
Nel corso dell'estate organizzerò altri giveaway, tranquilli. Se siete tra quelli che amano tentare la sorte, avrete diverse opportunità.

Se invece siete tra i tanti che mi hanno fatto sapere di voler acquistare a tutti i costi una copia con dedica (a quanto pare i miei libri sono gettonati come regalo di compleanno: grazie!), sappiate che ho deciso di attivarmi per venirvi incontro.
Scrivete entro sabato 17/06 ad alessiaessescrive@gmail.com per farmi sapere se siete ancora intenzionati ad acquistare. In caso affermativo, organizzerò una vendita-lampo di Come l'ultimo rigore. In caso negativo, regalerò le copie in altri giveaway.

Grazie ancora per tutto l'affetto che state dimostrando a questo libro. Per me è molto importante.
A presto,
Ale

mercoledì 24 maggio 2017

COME L'ULTIMO RIGORE - Cover completa

Ciao a tutti!
Tra sei giorni, a quest'ora, molti di voi saranno (almeno spero!) immersi nelle pagine di Come l'ultimo rigore, il mio libro che parla di amore, di calcio, di estate, di serate al cinema, di Brachetto, e di tante altre belle cose.

Questo è un libro pensato e scritto con l'estate in mente, ve l'ho già detto? Qualora siate alla ricerca di una lettura da portare sotto l'ombrellone, Viola e Lorenzo fanno al caso vostro.

Come ho avuto modo di dire in passato, la versione cartacea di Come l'ultimo rigore sarà disponibile solo su Amazon, inMondadori, Feltrinelli, BookDepository (e altri store online), sette giorni dopo la data di pubblicazione.

La copertina è già pronta. Eccola.


I palloncini che avete già visto nella cover dell'e-book fanno parte di una piccola mongolfiera sistemata in spiaggia. Molto romantica, vero? 

Risultati immagini per love eyes gif

L'edizione cartacea di Come l'ultimo rigore conta 410 pagine. Il formato è 14x21. Le copie saranno stampate e spedite da Amazon. Potrete controllare lo status della consegna in ogni momento, come con un qualsiasi acquisto effettuato online.


Se dell'edizione cartacea non volete sapere nulla perché siete tipi da e-reader, non dimenticate di prenotare una copia entro il 30 maggio per approfittare dello sconto disponibile sul prezzo di vendita. Pagherete Come l'ultimo rigore 2,99 euro, invece di 3,99.
Per prenotare, andate:

Manca poco, cari lettori. Non vedo l'ora!

Alla prossima,
Ale

giovedì 18 maggio 2017

Come l'ultimo rigore - Alcune risposte

Da quando ho annunciato la trama del mio prossimo libro, in molti mi hanno scritto per fare alcune domande. Ho deciso di raggruppare qui le risposte ai quesiti più frequenti :)

Domanda n.1
Ale, io non seguo il calcio: posso leggere ugualmente Come l'ultimo rigore?
Risposta:
Sì. Chiunque può leggere questo libro, indipendentemente dalla propria conoscenza dello sport e dalla passione con la quale lo segue.
Come l'ultimo rigore è una storia d'amore, non un trattato tecnico sul pallone. Nel corso del racconto ci saranno riferimenti ad eventi calcistici (alcuni molto importanti e famosi, come ad esempio i Mondiali del 2006) e a campioni conosciuti da tutti (ad esempio Cannavaro, Maldini, Totti), ma in ogni caso la storia girerà attorno alle vicende sentimentali di una coppia, e il calcio sarà soltanto uno dei protagonisti.
Quindi posso dirvi questo: per leggere Come l'ultimo rigore non è necessario che seguiate il calcio, o che conosciate il regolamento di questo sport. Godetevi la storia per quello che è, e cioè una storia d'amore.

Domanda n. 2
Come l'ultimo rigore avrà un seguito?
Risposta:
Come l'ultimo rigore è un romanzo autoconclusivo. Non avrà un seguito, e non dovete aver letto alcun mio libro per seguire la storia di Viola e Lorenzo. (Anche se chi ha letto la mia trilogia distopica ritroverà nel libro alcuni di quei luoghi.)

Domanda n. 3
Ale, non riesco a prenotare la versione cartacea: perché?
Risposta:
Perché Amazon non mi permette di far prenotare la versione cartacea, ma solo quella elettronica. La versione cartacea di Come l'ultimo rigore sarà disponibile 7 giorni dopo la data di pubblicazione, su Amazon, inMondadori, Feltrinelli, e altri store online.


GRAZIE a tutte le persone che stanno prenotando l'ebook di Come l'ultimo rigore su Amazon e su Kobo. Per chi se lo fosse perso, ecco come funziona: prenoti oggi, ricevi il libro sul Kindle/Kobo a mezzanotte del 30 maggio, e solo in quel momento pagherai il prezzo di vendita (2,99 euro, invece di 3,99 euro).

Grazie anche ai blogger che hanno richiesto una copia attraverso questo modulo. Avete ancora qualche giorno di tempo per compilarlo: da lunedì, infatti, invierò i libri a chi ne ha fatto richiesta.

Per oggi è tutto, alla prossima!
Ale

Ps:
Se avete altre domande, lasciate pure un commento, oppure contattatemi in privato ad alessiaessescrive@gmail.com
Risponderò non appena possibile!

venerdì 12 maggio 2017

Consigli molto personali e poco seri per scrittori e aspiranti scrittori - Questione di prospettiva

Da quando scrivo, certi aspetti della mia vita sono migliorati. Sono diventata più sicura di me stessa, con una forte consapevolezza della persona che sono e di quella che voglio essere, per me e per gli altri. Mi sento, per farla breve, un essere umano migliore rispetto al passato.
La scrittura non è l'unico motivo di questo miglioramento generale, ma posso dirvi con assoluta certezza che scrivere mi ha aiutata a vedere la vita (anche la mia vita) con occhi diversi, e ciò a lungo andare si è rivelato molto positivo.

Per scrivere occorrono tranquillità, solitudine, disciplina. Questi elementi permettono a chiunque di entrare in contatto con lati di sé che non si conoscevano, o che più semplicemente si ignoravano. In tal senso, scrivere è un po' come andare in analisi: creare una storia non ha mai a che fare solo con i fatti narrati, i personaggi, o i lettori. Creare una storia ha a che fare prima di tutto con lo scrittore.

Uno dei fattori che ha contribuito, in questi anni, a migliorare alcuni aspetti della mia vita, è stata la necessità di vedere il mondo attraverso gli occhi dei personaggi dei miei libri, persone (in certi casi) molto diverse da me. Il mio consiglio di oggi, quindi, è:

CAMBIA PROSPETTIVA

Nei miei romanzi, l'uso della prima persona non è un caso. Lasciare che sia il mio protagonista a narrare rende necessario che io mi cali completamente nei suoi panni, mettendo da parte me stessa, e vivendo il racconto attraverso i suoi occhi, la sua vita, la sua mente. Ogni volta che scrivo un libro, dunque, cambio prospettiva.
Ogni personaggio dei miei libri ha dei tratti in comune con me - a volte si tratta di dettagli fisici, a volte di esperienze vissute - ma la sua storia deve sempre mettermi in condizione di vedere il mondo con occhi diversi dai miei. Per questo, ad esempio, ho scritto la storia di una fashion blogger (La favola di Thea), o quella di un uomo che s'innamora di un altro uomo (Le notti di Seth) o quella di un'accanita tifosa del Milan (Come l'ultimo rigore).
Scoprire e analizzare il mondo attraverso le avventure di personaggi diversi da me mi ha permesso di accrescere il livello di compassione ed empatia, e ciò mi ha consentito, a lungo andare, di vivere meglio, di ampliare gli orizzonti, di essere una donna più consapevole. Ogni libro rappresenta, per me, una lunga sessione di analisi, ed è anche per questo che adoro scrivere.

Per cambiare prospettiva non basta decidere: 'Ok, scriverò un personaggio diverso da me'. Prima di iniziare a scrivere, infatti, è necessario porsi delle domande su quel personaggio, e tali domande sono utili sempre quando si crea una storia. A me piace arrivare alla scrittura 'preparata'; è vero, a volte è solo scrivendo che  entri in sintonia con i personaggi, ma al tempo stesso bisogna partire da uno scheletro. Ecco alcune delle domande che io mi faccio sempre per costruire lo scheletro dei miei personaggi:
- Qual è il suo obiettivo?
- Come intende raggiungerlo?
- Quali sono i valori in cui crede?
- Quali sono i suoi pregi/i suoi difetti?
- In cosa mi somiglia? In cosa siamo diversi?
- Perché vuole raggiungere quell'obiettivo?
- Fino a dove può spingersi per raggiungerlo?

Ognuna di queste domande necessita di una risposta che ti porta a chiacchierare con te stesso, e ad affrontare il mondo (anche il mondo di fantasia che tu hai creato) con una nuova marcia, con un nuovo approccio.
Se cambi prospettiva, non sarà solo la tua storia a crescere, e il tuo stile ad evolversi, a cambiare. Con il tempo troverai nuovi equilibri, e ciò ti permetterà di avvicinarti alle storie future con più sicurezza, e con più curiosità.

Alla prossima,
Ale

---

Nelle puntate precedenti:
- Questione di programmi
Questione di merito
Questione di schiena