lunedì 29 gennaio 2018

E COSÌ, FORSE, SARAI FELICE - Teaser #2

E così, forse, sarai felice è il titolo del mio prossimo libro.
Come ho avuto modo di dire più volte, si tratta di una storia nella storia nella storia.
Grazie a tutti per l'entusiasmo con cui aspettate questo libro. Il vostro supporto è una delle cose più belle dell'ultimo periodo per me.

Vi lascio allora un nuovo estratto (il primo lo trovate qui).
Probabilmente sarà poco chiaro, ma se mi conoscete sapete che ogni tanto El Criptico deve farsi notare.
(Ciò che leggerete potrà subire delle piccole modifiche prima della pubblicazione.)

Grazie, e buona lettura.




Lia mi porge il foglio. Quando lo apro, le mani mi tremano. Spero che non se ne accorga.
Riconosco immediatamente la grafia di mio padre: è nervosa, quasi illeggibile, e distorta dalla malattia. Tanto diversa da quella elegante e precisa che invidiavo da bambina.
Eppure, adesso, quei tratti incerti e confusi mi emozionano, mi commuovono.
“Leila?” chiedo non appena inizio a leggere.
Lia sorride. “È il mio nome di battesimo. Lia è il diminutivo che usano tutti, ma Michele mi ha sempre chiamata Leila.”
Vorrei chiederle di chi è stata l'idea di darle quel nome. Vorrei sapere se ha a che fare con Guerre Stellari.
Invece riprendo la lettura.
Leila,
la malattia continua a mangiare la mia mente, i miei ricordi, la mia vita. 
Ogni giorno che passa perdo una parte preziosa dell'uomo che sono: quella legata ai giorni belli, ai momenti felici, al passato che non tornerà più. 
Ti ho raccontato tante cose in questi anni, e sono orgoglioso di averlo fatto, di averti dato una parte dei miei ricordi e della mia storia, ma al tempo stesso so che non riuscirò a farti conoscere tutto. Sia perché il male si nutre velocemente del resto dei miei ricordi, sia perché alcune delle cose che dovrei raccontarti necessitano di un coraggio che io non possiedo più, o che non ho mai posseduto.
Non so quando potremo vederci di nuovo. Non so quando potrò venire di nuovo a trovarti. 
Ho paura che la mia fine sia vicina, e non so decidere se questo timore è realmente fondato o se è la mia mente a prendersi gioco di me ancora una volta.
Dai un bacio ad Emanuele da parte mia. Ricordagli sempre che il suo nonno gli vuole bene. E ricordalo anche tu, Leila: io ti ho sempre voluto bene.
Parla con Rebecca. Chiedile di aiutarti. Non sono più certo di molto, ma sono certo di questo: tua sorella ti permetterà di raggiungere la verità.

---

In questo estratto c'è tanto El Criptico, me ne rendo conto. Ma tutto avrà un senso, ve lo prometto.


E così, forse, sarai felice è già disponibile su Goodreads. Aggiungetelo alle cose da leggere, se non l'avete ancora fatto.

Ancora grazie.
Alla prossima,
Ale

Nessun commento :

Posta un commento

Fammi sapere cosa pensi di questo post, lascia un commento! Grazie :D